A Capaccio torna alla luce un bunker della seconda guerra mondiale

A Capaccio torna alla luce un bunker della seconda guerra mondiale

0 308

n località Torre di Mare a Capaccio Paestum, in prossimità della spiaggia, si trova un bunker realizzato per la difesa costiera durante la Seconda Guerra mondiale. Si tratta di due edifici speculari, interrati, dell’altezza di circa 3 metri e 10 di lunghezza, dotati di camera di combattimento e feritoia, disposti in modo tale da poter fronteggiare l’avanzata di soldati nemici. Il bunker risulta coperto da rovi e si trova nella zona in cui, secondo fonti storiche, il 9 settembre del 1943 avvenne l’Operazione Avalanche, ovvero lo sbarco della 5ª armata americana.

Con ordinanza n° 43 del 4 aprile 2014, il sindaco di Capaccio Paestum Italo Voza ha ordinato la bonifica dell’area, che verrà effettuata dagli operai della Sele Calore. L’ordinanza dispone la pulizia dell’area da arbusti e sterpaglie e prevede la realizzazione di una staccionata in legno al fine di evitare l’accesso ai veicoli e di idonei sistemi di sicurezza e di chiusura.

«Il bunker è un monumento che riguarda uno degli eventi storici più importanti avvenuti a Capaccio Paestum: lo sbarco Alleato. – afferma il sindaco Italo Voza – Da anni giace nascosto dalle sterpaglie, ora vogliamo riportarlo alla luce, renderlo visitabile e inserirlo negli itinerari che ripercorrono quel periodo storico e per i quali abbiamo siglato un protocollo d’intesa con altri tre comuni».

Via cilentonotizie.it

Nessun commento

Lascia un commento