AD OSTUNI IL “IV RADUNO NAZIONALE DEI CONSIGLI COMUNALI RAGAZZI”

AD OSTUNI IL “IV RADUNO NAZIONALE DEI CONSIGLI COMUNALI RAGAZZI”

0 255

Si terrà ad Ostuni giovedì prossimo 24 ottobre, con raduno alle ore 8:30, presso il chiostro di Palazzo San Francesco, il “4° Raduno dei Consigli Comunali Ragazzi“, iniziativa socio-culturale, organizzata dall’ Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Ostuni in collaborazione con il Consiglio Comunale dei RagazziL’iniziativa, patrocinata dalla Regione Puglia e dalla Provincia di Brindisi vedrà quest’anno il coinvolgimento di numerosi Consigli Comunali Ragazzi in rappresentanza delle Province di Bari, Brindisi, Tarano e Lecce.

Prenderanno parte infatti all’iniziativa i Consigli Comunali delle Città di Brindisi, Mesagne, Lecce, San Vito dei Normanni, Montemesola, Campi Salentina, San Pancrazio Salentino, Conversano, Torre Santa Susanna, Carmiano e ovviamente Ostuni.

Il tema filo conduttore dell’edizione di quest’anno è “L’unione fa la forza”. “Solo mettendo in comune le proprie idee, il proprio talento, solo confrontandosi e mettendosi spesso in gioco unendo le proprie forze a quelle degli altri, si riescono a raggiungere obiettivi ambiziosi – spiega il Coordinatore del Consiglio Comunale Ragazzi di Ostuni, Renato D’Amico – Questo è quanto si vuole trasmettere a tutti coloro che vivono l’esperienza del Consiglio Comunale Ragazzi; li si vuole educare ad una cittadinanza attiva, consapevole e responsabile nell’ottica del lavorare insieme per raggiungere obiettivi comuni.

Soddisfatto dell’organizzazione di tale iniziativa il Sindaco della Città di Ostuni l’avv. Domenico Tanzarella.

“Si rinnova già per il 4° anno consecutivo nella Città Bianca questo importante evento socio-culturale che da la possibilità a tanti bambini e ragazzi che vivono l’esperienza del Consiglio Comunale Ragazzi nel proprio comune di incontrarsi e confrontarsi – sottolinea l’Assessore alle Politiche Sociali del Comunale di Ostuni il Dr. Tommaso Moro – i Consigli Comunali Ragazzi rappresentano la politica “sana” nel nostro paese ed è importante per noi far vivere quest’esperienza in quanto da essa si formerà la nuova classe politica del futuro che dovrà contribuire a costituire una società migliore”.

Nessun commento

Lascia un commento