Auletta: al giornalista Luciano Pignataro il “Carciofo d’oro”

Auletta: al giornalista Luciano Pignataro il “Carciofo d’oro”

0 367
Chiude anche la quinta edizione della “Festa del Carciofo Bianco”, che si è tenuta nella Valle del Tanagro, ad Auletta, lo scorso fine settimana. Una intensa quattro giorni che ha portato nel piccolo borgo cilentano appassionati, turisti e gourmet alla ricerca del delicato gusto del carciofo bianco del basso Tanagro. Ricchi i menù proposti a pranzo e a cena: dai carciofi impanati agli struffoli di carciofi, passando per i più classici carciofi ripieni e pasta ai carciofi.

Tra le novità i calzoni fritti ripieni di di carciofi, leggerissimi e friabili hanno conquistato anche lo chef stellato Vitantonio Lombardo, che ha presieduto una gara culinaria dedicata ai giovani talenti della cucina. In gara i ragazzi dell’IPSEOA di Sant’Arsenio che frequentano i corsi di cucina e che aspirano a diventare chef. A trionfare una semplice quanto intensa pasta a mano ai carciofi. I tagliolini al carciofo bianco hanno – dunque – portato alla vittoria la giovane Graziella Di Candia di Teggiano. Ad anticipare l’appuntamento, una premiazione ufficiale molto attesa, quella della consegna del secondo Premio Carciofo d’Oro assegnato al giornalista enogastronomico Luciano Pignataro. “C’è sempre bisogno di dare spazio alle piccole comunità e ai luoghi che ancora vanno scoperti, così come la Valle del Tanagro”, racconta Pignataro, mentre ripercorre – assieme alla giornalista Antonella Petitti – le tappe più importanti della sua lunga carriera nel settore. “L’amore per i nostri luoghi ed i nostri prodotti parte sempre da noi stessi, quello è il primo passo ed anche quello più importante. Sono onorato di ricevere questo premio, anche perchè il primo è stato assegnato ad un uomo straordinario come Angelo Vassallo”. Ad accompagnare le molte attività in programma un’importante carrellata di gruppi di musica popolare campana nonché lo spazio degustativo curato dall’Associazione Culturale – Enologica “maSter wine” con il sommelier Andrea Moscariello. Ma il progetto della Pro Loco Mattina di Auletta che ruota attorno alla valorizzazione del carciofo bianco non si chiude con la manifestazione, anzi si rinnova rilanciando l’iniziativa “Una ricetta per il bianco del basso Tanagro”: così è stato denominato il concorso gastronomico in corsa dal 1° aprile ed aperto a tutti gli chef professionisti ma anche agli appassionati dei fornelli fino al 31 dicembre 2014. Tutti potranno inviare all’organizzazione la propria ricetta col carciofo bianco e concorrere alla presenza nel Ricettario che sarà pubblicato nel 2015 a cura della giornalista enogastronomica Antonella Petitti.

Via infoagropoli.it

Nessun commento

Lascia un commento