Autismo in Rete Corso: “lectio magistralis” del Prof. Francesco Di Salle

Autismo in Rete Corso: “lectio magistralis” del Prof. Francesco Di Salle

0 435

Sabato 23 aprile, al Centro Sociale “Samantha Della Porta” di via Morelli e Silvati ad Avellino, sarà la “lectio magistralis” del prof. Francesco Di Salle a dare il via alle attività del piano formativo “Autismo in Rete”, ideato dal provider ECM irpino Espansione e recente- mente finanziato da Fondimpresa.

La giornata d’inizio sarà l’occasione per presentare, alla stampa e all’opinione pubblica, un itinerario formativo di particolare pregio. Esso infatti è il primo a recepire le indicazioni del Ministero della Salute e della Regione Campania che individuano nel Metodo ABA Applied Behavoiur Analisys l’unico in grado di ottenere risultati positivi se correttamente applicato su pazienti su cui si sia fatta una diagnosi precoce.

In altri termini, il Metodo ABA consente di conservare le capacità comunicative di alcuni pazienti affetti da disturbi dello spettro autistico, impedendone l’isolamento dal mondo e preservandone almeno in parte la possibilità di interazione con il mondo esterno. E’ quindi evidente quanto sia importante la conoscenza di questo metodo per chi, come gli operatori della riabilitazione o dell’educazione, operando con pazienti molto giovani deve essere in grado di riconoscere e trattare questa patologia.

Sono già 18 le imprese sanitarie campane e 391 lavoratori, tra cui l’irpina “Cooperativa Sociale Il Sorriso Onlus”, che hanno aderito; tale numero però è destinato a crescere per- ché il progetto – che vede come partner anche il Consorzio Scuola Superiore Scienze del- la Salute e l’Università di Salerno Dipartimento di Medicina e Chirurgia – è attualmente l’unico che consente alle aziende sanitarie di accreditarsi al SSR e perché giunge in un momento culturalmente favorevole per un cambio di paradigma nell’affrontare questa pa- tologia che le statistiche mostrano come in aumento.

 

Per ulteriori informazioni su “Autismo in Rete” si può consultare il sito www.espansionesrl.com

Nessun commento

Lascia un commento