Dalla Costiera Amalfitana a quella Cilentana: ecco “Riciclaestate”

Dalla Costiera Amalfitana a quella Cilentana: ecco “Riciclaestate”

0 370
Tre mesi di campagna, da giugno a settembre, 60 le località turistiche in Campania coinvolte, oltre la metà in Provincia di Salerno, dalla costiera amalfitana al Cilento grazie alla collaborazione con le Capitanerie di Porto, con il coinvolgimento in regione di oltre 500 stabilimenti balneari e un milione di persone, tra residenti e turisti nel periodo estivo. Con Legambiente e Conai un atto d’amore per le nostre località turistiche. Al via la IX edizione di Riciclaestate 2014 organizzata da Legambiente con il contributo e la partecipazione del Conai, Consorzio Nazionale Imballaggi. La raccolta differenziata ti segue in vacanza. È lo slogan storico sin dalla prima edizione di per la campagna “Riciclaestate” di Legambiente e CONAI che prevede la distribuzione presso gli stabilimenti balneari di due contenitori uno per la carta e l’altro per il multimateriale.

Nei tre mesi della campagna sarà realizzato un vero e proprio tour che prevede un laboratorio ludico del riciclaggio con la distribuzione di materiale informativo presso le spiagge delle località coinvolte con l’obiettivo di aumentare la percentuale di raccolta differenziata migliorandone la qualità, rendere più efficiente la raccolta ed il riciclo dei rifiuti presso i Comuni. I rifiuti depositati alla fine della campagna saranno trasformati in altri prodotti. Un piccolo gesto da parte dai cittadini che alla fine della campagna e grazie all’intervento del Conai permetterà il riciclo e la trasformazione di quello che prima era solo un rifiuto in una preziosa risorsa. Basti pensare che da 800 lattine per bevande si può ricavare il telaio di una city bike, riciclando 7 bottiglie di plastica si fabbrica la maglia ufficiale della nazionale di calcio olandese, (solo per la plastica in Campania nel 2013 raccolte 81mila tonnellate poco piu’ di otto Torre Eiffel), con 13 barattoli di pelati si può realizzare una pentola, dal recupero di 30 cassette per la frutta si può costruire una scrivania. Anche quest’anno Riciclaestate è social grazie alla presenza sui social network. Sarà possibile scaricare l’applicazione per Android e iPhone sul sito di Legambiente Campania (www.legambiente.campania.it). Una volta installata sarà possibile sapere, per i tutti comuni che aderiscono, informazioni sulla differenziata: dal calendario alla tipologia di rifiuto da riciclare, dalla localizzazione delle isole ecologiche alla possibilità di fotosegnalare inefficienze e carenze. E anche tutti gli eventi e le manifestazioni estive organizzate dalle località balneari. “Ai tanti turisti che scelgono al nostra regione vogliamo offrire un soggiorno sostenibile a partire da una corretta gestione dei rifiuti – dichiarano Michele Buonomo e Antonio Gallozzi, rispettivamente Presidente e direttore di Legambiente Campania – e con la campagna Riciclaestate, che anno dopo anno riscontra sempre più adesioni tra gli amministratori e sempre più consensi tra cittadini e villeggianti, consolidiamo un percorso concreto che consentirebbe di aumentare sia la quantità che la qualità merceologica dei rifiuti conferiti, attraverso la promozione della raccolta differenziata. Con le semplici azioni: ridurre, riutilizzare, riciclare e recuperare si contribuisce in maniera determinante a migliorare la qualità e l’immagine del territorio nel rispetto delle bellezze naturali, incentivando un turismo sostenibile e rappresentando un volano di sviluppo per l’economia dei luoghi.” La campagna si avvale dell’impegno del Conai che, anche attraverso i Consorzi di filiera, metterà a disposizione dei comuni e quindi presso gli stabilimenti balneari, degli appositi bidoncini dove sarà possibile depositare i rifiuti. “Come CONAI – ha aggiunto Fabio Costarella, responsabile CONAI Area Progetti Territoriali Speciali – riteniamo molto positivo ed efficace contribuire alla realizzazione di questa iniziativa, anche in virtù dell’impegno straordinario che il Consorzio dedica alle aree del Sud in ritardo sugli obiettivi di legge. E’ importante quindi coinvolgere i turisti, ed in generale tutti i cittadini, in una corretta separazione dei rifiuti anche nei luoghi di vacanza, ricordando che il loro è un gesto utile e prezioso: grazie alla raccolta differenziata, infatti, si risparmiano materie prime, si abbatte il ricorso alla discarica e si migliorano i risultati di riciclo dei materiali di imballaggio”.

Nessun commento

Lascia un commento