DOMANI 18 OTTOBRE LA CERIMONIA DI INIZIO LAVORI PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLA...

DOMANI 18 OTTOBRE LA CERIMONIA DI INIZIO LAVORI PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLA VECCHIA FORNACE DI CAMPAMENTO

0 299

Venerdì 18 ottobre alle ore 17 è in programma la cerimonia di inizio dei lavori di recupero e riqualificazione dell’Antica Fornace di Campamento, che dal 1880 al 1969 ha rappresentato una delle principali leve produttive ed economiche della comunità locale e che presto diventerà un polo culturale.

«Dopo l’acquisizione e i primi interventi di riqualificazione del Castello angioino aragonese, l’apertura del Palazzo Civico delle Arti e la prossima ultimazione dei lavori per il cineteatro, siamo ormai pronti per inserire e concretizzare un altro prezioso tassello nel programma di investimenti nel settore della cultura – afferma il sindaco Franco Alfieri – Ad Agropoli, in tal senso, in controtendenza rispetto ai dati nazionali, abbiamo deciso di puntare anche e tanto sulla cultura, ritenendola uno dei motori principali dell’economia, destinando importanti risorse di bilancio».«La vecchia fornace – aggiunge il primo cittadino agropolese – è uno dei simboli dello sviluppo del territorio, avendo rappresentato per diversi decenni del secolo scorso un riferimento per il settore produttivo e per l’occupazione. E’ stata, tra l’altro, recentemente riconosciuta, dal Direttore Regionale per i beni culturali e paesaggistici, sito di interesse particolarmente importante e, pertanto, sottoposto a tutela. Dopo aver acquisito al patrimonio pubblico l’area siamo pronti, quindi, a procedere ad interventi di restauro e riqualificazione».
Il progetto, nello specifico, prevede il recupero dell’area con interventi sia di riqualificazione della zona esterna, sia di restauro della vecchia fabbrica, recuperandola per un uso e attività compatibile, destinando la parte interna, sviluppata intorno alla lunga galleria di 84 metri in cui avveniva il processo di cottura dei laterizi, a spazio culturale. «Questo sarà un luogo dove saranno costruiti mattoni per la cultura, per far crescere la nostra comunità». Sono le parole che il sindaco Franco Alfieri ha pronunciato a margine della cerimonia di inizio dei lavori di restauro..

L’antica fabbrica di laterizi, che dal 1880 al 1969 ha rappresentato una delle principali leve produttive, economiche ed occupazionali della comunità locale, sarà interessata da interventi di restyling interno ed esterno e sarà destinata a polo culturale. E’ stata l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Franco Alfieri ad acquisire al patrimonio pubblico l’area della Fornace, riconosciuta dal Direttore Regionale per i beni culturali e paesaggistici sito di interesse particolarmente importante e, pertanto, sottoposto a tutela.

«E’ una giornata storica e suscita tanta emozione – afferma il sindaco Franco Alfieri – E’ un nuovo e significativo tassello che rendiamo concreto nell’opera di valorizzazione del patrimonio cittadino. Il progetto permetterà il pieno recupero strutturale e funzionale della Fornace, simbolo dello sviluppo del territorio ed esempio di archeologia industriale. Rappresenta, tra l’altro, un ulteriore investimento nell’ottica della promozione culturale della città».

«Si inserisce – aggiunge il sindaco Alfieri – in un più ampio quadro di riqualificazione dell’intera area, cuore pulsante del tessuto urbano, dove sono stati e saranno realizzati importanti interventi nell’ambito di una visione complessiva di miglioramento e rilancio. Mi riferisco, nello specifico, al palazzetto dello sport, al cineteatro, agli imminenti lavori di riqualificazione del parco pubblico, alla stazione degli autobus, alla delocalizzazione del depuratore e del mercato settimanale, ai parcheggi a servizio della zona».

Nessun commento

Lascia un commento