Erasmus plus: studio di impatto su i risultati principali

Erasmus plus: studio di impatto su i risultati principali

0 246

Lo studio di impatto su Erasmus (Erasmus Impact Study – EIS) mira a rispondere a due principali interrogativi. In primo luogo analizza le ripercussioni della mobilità mediante il programma Erasmus – con riferimento a studio e tirocini – sul miglioramento delle competenze individuali, sulle prospettive professionali e sullo sviluppo istituzionale. In secondo luogo esamina le ripercussioni degli incarichi di insegnamento/formazione del personale nel quadro di Erasmus sulle competenze individuali, sugli atteggiamenti e la personalità, nonché l’impatto del programma sull’internazionalizzazione degli istituti di istruzione superiore.
Al fine di rispondere alle domande poste dalla ricerca sono stati condotti uno studio quantitativo e uno qualitativo. Per produrre dati quantitativi sufficienti il gruppo di ricerca ha condotto cinque sondaggi online nel 2013, con la partecipazione di 56 733 studenti (compresi sia studenti in mobilità con e senza esperienza Erasmus, sia studenti che non hanno partecipato a un programma di mobilità), 18 618 ex studenti (l’83% dei quali era costituito da ex studenti in mobilità con e senza esperienza Erasmus), 4 986 membri del personale (accademico e non, con o senza esperienza di mobilità), 964 istituti di istruzione superiore e 652 datori di lavoro (il 55% dei quali PMI) nei 34 paesi partecipanti allo studio. In totale, il campione utilizzato per lo studio comprende 78 891 risposte individuali.
Per misurare l’evoluzione reale delle competenze di studenti e personale dopo il loro soggiorno all’estero, l’EIS ha considerato i 6 “fattori memo©1” più strettamente connessi alle prospettive personali: tolleranza dell’ambiguità (accettazione di culture e atteggiamenti di altre persone e adattabilità), curiosità (apertura a nuove esperienze), fiducia (nelle proprie competenze), serenità (consapevolezza dei propri punti di forza e punti deboli), determinazione (capacità di prendere decisioni) e intraprendenza (capacità di risolvere i problemi).

fonte eurodesk for europa.eu

Nessun commento

Lascia un commento