ERO DELLE POLITICHE CONCORSO PER 11 BORSE DI STUDIO PER CHIMICI DEL...

ERO DELLE POLITICHE CONCORSO PER 11 BORSE DI STUDIO PER CHIMICI DEL MINISTAGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

0 380
Mann in einem weiĂźen Mantel gieĂźt eine orange FlĂĽssigkeit in ein Glas

l Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha pubblicato (Gazzetta Ufficiale IV Serie Speciale Concorsi ed Esami n. 19 del 8-3-2016)un bando per l’assegnazione di 11 borse di studio rivolte a chimici.La borsa di studio avrà la durata di un anno e potrà essere prorogata per ulteriori 12 mesi. I borsisti riceveranno contributo annuo lordo di 15.000 Euro.

I beneficiari delle borse di studio saranno destinati presso i Laboratori del Dipartimento dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agro-alimentari (ICQRF), nello specifico a una delle seguenti sedi:

  • n. 2 posti al laboratorio centrale di Roma;
  •  n. 2 posti al laboratorio di Modena;
  • n. 1 posto al laboratorio di Perugia;
  •  n. 2 posti al laboratorio di Salerno;
  •  n. 2 posti al l aboratorio di Catania;
  •  n. 2 posti al laboratorio d’Area di Conegliano / Susegana.

Requisiti di ammissione :

  •  etĂ  non superiore ad anni 30;
  • diploma di scuola secondaria di secondo grado di perito industriale capotecnico – specializzazione chimico o tecnologie alimentari – o diploma di maturitĂ  professionale di tecnico delle industrie chimiche, diploma di maturitĂ  professionale di tecnico chimico biologico o diploma di maturitĂ  professionale di tecnico di laboratorio chimico – biologico;
  • cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica) oppure cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • buona conoscenza della lingua inglese;
  • idoneitĂ  fisica a svolgere attivitĂ  di studio e ricerca presso laboratori di analisi.

La procedura di selezione prevede una prima fase di valutazione dei titoli dei candidati e un successivo colloquio che verterĂ  sulle seguenti materie:

  •  nozioni di chimica generale, organica, inorganica e bromatologica;
  •  nozioni di tecnologie alimentari;
  • nozioni di analisi chimica strumentale;
  • cenni sulle principali tecniche analitiche impiegate nell’analisi chimica bromatologica e di prodotti per uso agrario.

Nel corso dell’esame colloquio ai candidati verrà chiesto di tradurre dall’inglese un testo concernente una delle materie indicate al comma precedente.

 

La domanda di partecipazione alla selezione dovrà essere inoltrata entro il 7 aprile 2016 a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali – Dipartimento dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agro-alimentari – Ufficio VICO IV – Via Quintino Sella, 42 – 00187 – Roma.

In alternativa, la domanda potrà essere trasmessa da una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) del candidato all’indirizzo: vico.direzione@pec.politicheagricole.gov.it

 

Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:

  •  fotocopia completa di un documento di identitĂ  in corso di validitĂ ;
  •  Curriculum scientifico professionale, redatto in carta libera, datato e firmato;
  • autocertificazione, resa ai sensi delle vigenti norme in materia, del diploma di scuola secondaria di secondo grado di cui all’art. 3 del presente bando, recante la votazione conseguita;
  •  eventuali titoli ed attestati relativi all’esperienza scientifica professionale maturata nell’attivitĂ  di ricerca e/o analisi;
  •  eventuali pubblicazioni;
  • elenco di tutti i documenti, titoli, attestati e pubblicazioni presentati redatto in carta libera, datato e firmato.

Per informazioni dettagliate andare al bando.

ARTICOLI SIMILI

Nessun commento

Lascia un commento