Guardia Costiera: partito da Salerno non riusciva a rientrare in porto. Salvato...

Guardia Costiera: partito da Salerno non riusciva a rientrare in porto. Salvato ad Agropoli

0 231

Gli uomini dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Agropoli, diretti dal Tenente di Vascello Rosario Florio, sono stati impegnati in una operazione di soccorso nella nottata appena trascorsa.
Nel tardo pomeriggio la Sala operativa della Capitaneria di Porto di Salerno riceveva una segnalazione da parte di una unità da diporto in difficoltà con una persone a bordo la quale, a causa di una avaria al motore, non riusciva più a fare rientro alla Marina di Arechi.
Il soggetto non aveva l’esatta percezione di dove si trovasse da un punto di vista nautico, in quanto la piccola unità da diporto era sprovvista di apparato di localizzazione satellitare.
Immediati sono scattati i dispositivi di soccorso che hanno visto impiegare la Motovedetta Classe 800 S.A.R. (Search and Rescue) dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Agropoli condotta dal Maresciallo Mario CAFARELLI.
L’unità è stata individuata dalla suddetta Motovedetta alla deriva a poche miglia dal Porto di Agropoli ed è stata tratta in salvo ed assistita.
A parte il comprensibile spavento nessun danno è occorso a persone o cose.
Il malcapitato ha dichiarato che era uscito in mare per provare l’unità appena acquistata, quando è rimasto vittima di una varia al motore.
In considerazione dell’imminente avvio della stagione balneare si raccomanda l’utilizzo del numero verde 1530 per le emergenze in mare e si invitato tutti i diportisti, prima di intraprendere qualsiasi tipo di navigazione, a controllare il perfetto funzionamento dell’apparato motore e tutti i dispositivi di emergenza.

Via cilentonotizie.it

Nessun commento

Lascia un commento