LA SOLITUDINE DEL VIAGGIO

LA SOLITUDINE DEL VIAGGIO

0 355

I soggetti scattati dal fotografo statunitense Ben Zank rivelano i sentimenti più intimi dell’artista durante il suo viaggio verso la Nuova Zelanda.

Il fotografo statunitense Ben Zank è l’autore di queste immagini suggestive scattate durante il suo viaggio dalla città di New York alla Nuova Zelanda. Da queste fotografie traspare tutta la sfera emotiva dell’artista, dove sentimenti come la solitudine o il senso di difficoltà nell’entrare in contatto con il prossimo si mescolano perfettamente con la fervente immaginazione del fotografo statunitense. Un modo per Ben Zank di rivelare al pubblico la parte più intima di sé.

Da quanto ci ha raccontato, i sentimenti che trapelano dai suoi scatti non nascono dal suo desiderio di voler esplorare il concetto di isolamento. Al contrario, la sfera emotiva che caratterizza i suoi soggetti si è sviluppata in modo del tutto spontaneo in relazione ai nuovi ambienti in cui l’artista si è trovato di volta in volta lungo il suo tragitto. “Adattarsi a un ambiente estraneo è un’esperienza impegnativa che può portare a una sensazione di solitudine”, ci rivela Ben.

La maggior parte delle fotografie presenti in questa serie fotografia dal titolo When Words Fail risale al 2013, quando Ben Zank era un neolaureato disoccupato che viveva ancora a casa con i propri genitori. “Così, naturalmente, gran parte del lavoro di quegli anni ritrae soggetti che si sentono intrappolati nei propri confini”, continua Ben.

Guarda la gallery su: http://www.tpi.it/mondo/stati-uniti/ritratti-surreali-che-descrivono-i-sentimenti-dell-artista/4-31

Nessun commento

Lascia un commento