Orientati all’Università di Siena

Orientati all’Università di Siena

0 275

Da oggi si aprono le preimmatricolazioni all’Università di Siena, rivolte a chi sta finendo l’ultimo anno della scuola secondaria superiore, e inizierà l’Università, e a chi intende iscriversi al primo anno di un corso di laurea magistrale.
Entrano così nel vivo le attività di orientamento per le iscrizioni all’anno accademico 2016/2017.

Sempre oggi gli studenti che pensano di iscriversi a un corso a numero programmato – e che non possono preimmatricolarsi perché devono prima affrontare il test di ammissione – saranno accolti a Siena, nel complesso didattico di San Miniato, dove è in programma l’incontro “Da studente a studente: i test di ammissione ai corsi a numero programmato”.

Durante la mattinata gli studenti tutor accompagneranno gli studenti più giovani in una visita alle strutture didattiche, in seguito i docenti dell’Ateneo presenteranno i corsi di studio: Medicina e chirurgia, Professioni sanitarie, Biotecnologie, Scienze biologiche, Farmacia, Chimica e teconologia farmaceutiche. Nel pomeriggio i ragazzi potranno fare una simulazione delle prove di ammissione, con correzione finale pubblica.

L’evento, organizzato dall’ufficio orientamento e tutorato, è rivolto a tutti gli studenti dell’ultimo anno delle scuole medie superiori.

E’ possibile prenotarsi all’iniziativa tramite questo link.

Per i giovani che frequenteranno un corso di laurea triennale o magistrale ad accesso libero, e che si preimmatricoleranno dal 20 aprile al 20 luglio, l’Ateneo ha pensato a una serie di agevolazioni, così da far entrare subito gli studenti nella comunità universitaria: corsi di lingua inglese, tutoraggio, uffici che offrono supporto e consulenza sul percorso di studio e sugli sbocchi professionali, sconto sulle tasse per i più meritevoli.

La preimmatricolazione vuole dare agli studenti un’occasione in più di orientamento, con servizi dedicati ai giovani che stanno ancora frequentando la scuola superiore e che possono affacciarsi gradualmente al mondo universitario.

 

Fonte: Università di Siena

Nessun commento

Lascia un commento