Petizione online per evitare il taglio dei Treni Intercity nel Cilento

Petizione online per evitare il taglio dei Treni Intercity nel Cilento

0 356

Trenitalia ha annunciato che entro giugno 2014 i treni Intercity usciranno dalla rete che collega il Cilento al resto d’Italia, per essere in parte sostituiti da servizi di trasporto locali. Questo annuncio paventa per il prossimo futuro un disservizio che si aggiunge alle altre criticità che, di fatto, impediscono di raggiungere il Cilento. Preso atto che la viabilità stradale è al collasso, il Metrò del mare, che potrebbe essere una temporanea alternativa, è da considerarsi incerto, a ciò si aggiunga che i tagli operati dalle Ferrovie dello Stato inaspriscono una situazione diventata sempre più critica. Pertanto la decisione della soppressione degli intercity non è stata accolta bene soprattutto dai pendolari che al mattino si recano alle stazioni di Sapri, Pisciotta, Vallo della Lucania e Agropoli. Queste sono infatti le uniche fermate del treno veloce nel Cilento. Inoltre con il taglio degli Intercity i regionali dovranno accogliere passeggeri in più che si aggiungeranno alle carrozze sovraffollate. Con l’entrata in vigore dell’orario estivo, quindi, potrebbero scomparire tutti gli Intercity sostituiti da treni regionali e peggio da autobus.
L’Associazione Sicurezza Consumatori si unisce al coro di protesta contro la decisione di Trenitalia di sopprimere i treni Intercity che collegano il Cilento al resto d’Italia. È impensabile la riduzione e la cancellazione dei treni veloci in transito dal Cilento. Il Cilento sta assumendo sempre più un ruolo marginale per i trasporti e i collegamenti.
Sono in gioco servizi fondamentali ai cittadini ed è assurdo pensare che simili decisioni siano prese senza che il territorio sia interpellato. I Cilentani sono stanchi delle imposizioni dall’alto e mettono in guardia: senza collegamenti ad alta velocità il nostro territorio rischia l’isolamento e un turismo sofferente. Il collegamento su rotaia è una delle “porte” da cui passa l’economia e il lavoro, oggi il servizio pubblico in un momento di crisi economica assume un ruolo ancora più importante e fondamentale, soprattutto per i pendolari per i quali è fondamentale prendere il treno tutti i giorni. Chiare le motivazioni che spingono Trenitalia a tagliare le corse dei treni veloci: l’obiettivo di Trenitalia è solo di far quadrare il bilancio economico, purtroppo i bisogni dei cittadini e del territorio vengono sempre più frequentemente dimenticati. Per esprimere la propria contrarietà alle decisioni aziendali, l’Associazione Sicurezza Consumatori promuove la presente petizione al fine di chiedere un intervento del Presidente del Consiglio Dott. Matteo Renzi e del Ministro dell’Economia e Finanze Prof. Pier Carlo Padoan, al fine di evitare la soppressione dei treni intercity il cui transito e fermata interessano gli scali del Cilento. [Dalla Pagina della Petizione su Avaaz.org]

Link alla petizione

Via cilentonotizie.it

Nessun commento

Lascia un commento