Riaperte le iscrizione per un nuovo Lab di LIS (Lingua italiana dei...

Riaperte le iscrizione per un nuovo Lab di LIS (Lingua italiana dei Segni) by Informagiovani

0 204

A seguito delle numerose richieste e del meraviglioso risultato ottenuto dal lab. di Lis appena concluso , il Centro Informagiovani è lieto di aprire l’iscrizione per un nuovo lab. di Lingua dei Segni.

Le persone nate sorde o che hanno perso l’udito entro i primi anni di vita non possono acquisire naturalmente la lingua parlata, come succede ai bambini udenti, e quindi diventano, secondo una terminologia ormai desueta “sordomute”.

Intatto come il loro apparato fono-articolatorio è anche nei Sordi il desiderio, anzi, la necessità di comunicare con i propri simili quindi probabilmente, fin dalla notte dei tempi, i primi due sordi che si sono incontrati, visto che il canale acustico non poteva essere utilizzato, hanno spontaneamente adottato un sistema di comunicazione che sfruttasse il senso integro cioè la vista.

Ecco come è nata la Lingua dei Segni, un sistema comunicativo che presenta tutte quelle caratteristiche che fanno di un sistema di comunicazione una vera lingua: articolazione, composizione, arbitrarietà, grammatica, sintassi, ecc.

Per capire bene la differenza tra una lingua parlata, per esempio l’italiano, e una Lingua dei Segni bisogna immaginare la prima come un “nastro” formato da parole che si susseguono l’una all’altra e che si “introducono” nell’orecchio a stimolare il senso dell’udito. La Lingua dei Segni invece si costituisce come tante  immagini che si sovrappongono l’una  all’altra .  E’ quindi intuitivo capire che le persone sorde strutturano il loro pensiero in maniera diversa e questo ha importanti conseguenze soprattutto nel momento in cui il bambino sordo viene inserito nella scuola normale: la Lingua dei Segni permette all’alunno di ricevere i contenuti attraverso il senso della vista, integro a differenza dell’udito, seguendo gli stessi ritmi dei suoi compagni udenti, aumentando oltre che il suo bagaglio culturale la sua autostima e favorendone l’integrazione e la definizione di un’identità forte.

Se volete imparare a comunicare senza parlare siete invitati a partecipare al lab.

Vieni ad iscriverti se non lo hai ancora fatto e ritira la domanda o scaricala dal seguente link

Non bisogna far rumore per parlare al cuore….

Nessun commento

Lascia un commento