Settimo Programma Quadro

Settimo Programma Quadro

0 392

Il Settimo Programma Quadro è il principale strumento con cui l’Unione Europea finanzia la ricerca e l’innovazione. Nella programmazione finanziaria corrente, fino al 2013, 50 miliardi di euro finanzieranno progetti in aree diverse: energia, domotica, telecomunicazioni, nanotecnologie, etc. i bandi per presentare le proprie proposte escono a cadenza regolare e sono tutti consultabili sul web.

All’interno del Settimo Programma Quadro esiste la sezione “Persone” per il settore delle risorse umane. Lì obiettivo dell’iniziativa è di sviluppare e rafforzare figure professionali nel campo della ricerca e della tecnologia in Europa, incoraggiando i ricercatori a rimanere in Europa o a tornarci. Le attività a favore della formazione e dello sviluppo sono destinate ad aiutare i ricercatori a sviluppare le loro qualifiche e le loro competenze in  tutte le fasi della carriera, dalla formazione iniziale alla formazione continua, fino allo sviluppo professionale.

 
Formazione iniziale dei ricercatori

Grazie alle reti “Marie Curie”, si sostengono i ricercatori, alimentandone le competenze scientifiche e generiche, comprese quelle concernenti il trasferimento tecnologico e l’imprenditorialità, con l’obiettivo primario di superare la frammentazione e rafforzare a livello europeo, la formazione iniziale e lo sviluppo della carriera.

Si prevede un sostegno a favore dell’integrazione dei migliori ricercatori nella fase iniziale di carriera e nelle equipe di ricercatori di chiara fama.

 

Formazione continua e sviluppo di carriera

L’azione sostiene la carriera dei ricercatori con maggior esperienza, al fine di integrare o acquisire nuove conoscenze e competenze.

E’ previsto un sostegno a favore di: ricercatori che hanno necessità di acquisire conoscenze ulteriori e complementari, ricercatori che rientrano nell’attività professionale dopo un periodo di inattività e ricercatori che desiderano essere reintegrati in un posto di ricerca a lungo termine in Europa, anche nel proprio Paese d’origine, dopo un’esperienza di mobilità transazionale/internazionale.

 

Partenariati e collegamenti industria-accademia

Tale azione fornisce sostegno ai programmi di cooperazione a lungo termine tra istituti accademici e organizzazioni industriali, in particolare PMI, e vogliono stimolare la mobilità intersettoriale e migliorare la condivisione della conoscenza tramite partenariati di ricerca congiunti.

 

Dimensione internazionale

E’ finanziata la qualità della ricerca europea, attirando i ricercatori di talento dai Paesi extraeuropei e promuovendo la collaborazione con i ricercatori provenienti da Paesi terzi.

Cordis.europa.eu/fp7/home_it.html

 

DESTINATARI

Ricercatori appartenenti a Stati membri, Paesi associate, organizzazioni europee e internazionali, aziende

 

PAESI PARTECIPANTI

Unione Europea, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Israele, Svizzera, Croazia, Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Serbia, Turchia, Montenegro, Paesi terzi.

 PER SAPERNE DI PIU’
 In Italia

AGENZIA APRE

Punto di contatto nazionale

Tel. +39.06.48939993

Katia Insogna, insogna@apre.it

Oppure Giovanna Maracchia, maracchia@apre.it

Apre.it/ricerca-europa/VIIPQ

 

A Bruxelles

Commissione Europea

Direzione generale Ricerca e Innovazione

SDME7/15 B-1049-Bruxelles- Tel. +32.2.2958220

Ec.europa.eu/dgs/research/index_it.html

Nessun commento

Lascia un commento