Spingere l’innovazione per stimolare la crescita in Europa

Spingere l’innovazione per stimolare la crescita in Europa

0 186

Per migliorare la capacità dell’Europa di innovare ed essere competitiva a livello mondiale occorrono ulteriori sforzi per incoraggiare le idee rivoluzionarie e promuoverne lo sfruttamento commerciale. Queste sono alcune delle conclusioni che si possono trarre dalla più recente classifica dei risultati in materia di innovazione in tutta Europa. Il quadro di valutazione dell’Unione dell’innovazione del 2015 indica che il livello complessivo di innovazione dell’UE è rimasto stabile.
Tuttavia, la crisi ha intaccato l’attività innovativa del settore privato e il numero di imprese innovative è in calo, così come gli investimenti in capitali di rischio, le innovazioni delle PMI, le domande di brevetto, le esportazioni di prodotti ad alta tecnologia e le vendite di prodotti innovativi. I miglioramenti per quanto riguarda le risorse umane, gli investimenti delle imprese in ricerca e sviluppo e la qualità delle innovazioni scientifiche, che pure ci sono stati, non bastano per riportare risultati più brillanti in materia di innovazione.
Nella classifica generale, la Svezia si conferma ancora una volta leader nell’innovazione, seguita da Danimarca, Finlandia e Germania. I paesi dove l’innovazione avanza più rapidamente sono Malta, Lettonia, Bulgaria, Irlanda, Regno Unito e Polonia. In un confronto a livello mondiale l’UE continua ad essere superata dagli Stati Uniti, dal Giappone e dalla Corea del Sud.

fonte eurodesk for europa.eu

Nessun commento

Lascia un commento