“The Startup Training”: lanciare una startup di successo! corri a scoprire come...

“The Startup Training”: lanciare una startup di successo! corri a scoprire come puoi partecipare

0 284

“Startup!” Sai cos’è?

È un termine che va molto di moda in questo periodo, complice la crisi o forse anche no.

Fatto sta che quando si parla di start up – che, come dice la parola stessa, tradotta direttamente dall’inglese senza troppe perifrasi, vuol dire appunto “avvio”  – si intende per l’appunto l’avvio di  un’attività imprenditoriale che nasce per la prima volta, ossia che prima non esisteva, almeno non in quei termini.

Anzi per essere più esatti, la stessa parola start up indica“l’operazione e il periodo durante il quale si avvia un’impresa”. Periodo appunto che può variare, il che dipende da tutta una serie di fattori e da alcune procedure che devono essere… avviate (scusate il gioco di parole) prima di poter dire che l’impresa esiste davvero.

Le procedure che riguardano in genere tutte le attività comprendono l’iscriversi al Registro delle Imprese, aprire una partita Iva, iscriversi all’Inail (per essere il più generici possibile).
L’Università Bocconi di Milano, il CRIOS (Center for Research in Innovation, Organization and Strategy), la Lean Startup Machine e The Doers hanno promosso “The Startup Training”, un corso gratuito di sei mesi con 10 appuntamenti di mentoring per conoscere le pratiche migliori e i passi da seguire per lanciare una startup di successo.

L’invito è rivolto a qualunque settore merceologico. Gli incontri andranno dal 27 febbraio al 7 maggio. Il progetto proseguirà fino al 3 settembre, quando i partecipanti potranno presentare la loro idea imprenditoriale davanti a una platea di investitori ed esperti del settore.

Per partecipare, singoli imprenditori e startup possono iscriversi fino al 27 Febbraio, momento in cui prenderanno il via gli incontri formativi. Quando termineranno gli incontri di persona, i team continueranno a ricevere affiancamento dai tutor attraverso una piattaforma digitale che gli permetterà di interagire continuamente e di prender parte a classi virtuali e a momenti di e-learning su temi cruciali dell’economia digitale.

fonte thestartuptraining.com

ARTICOLI SIMILI

Nessun commento

Lascia un commento